Le migliori soluzioni diagnostiche per le carte
  • Spedizione veloce e
    Consegna
  • La miglior qualità
    Standard e sicurezza
  • 100% Soddisfazione
    Garantito
  • Migliore rapporto qualità / prezzo per
    i tuoi soldi
  • Ottimo cliente
    Assistenza

Come guidare un'auto all'estero? In macchina all'estero

Come guidare un'auto all'estero? In auto all'estero 1
Carscanners

Come guidare un'auto all'estero?

Una serie di consigli: storie di vita e raccomandazioni - i miei e più esperti viaggiatori di auto

Come tutto cominciò?

Ho iniziato a guidare un'auto da molto tempo: dal 1950.
Certo, all'inizio - come passeggero e sul sedile anteriore. Quindi le regole non erano così rigide: niente cinture, niente restrizioni per i bambini.
Il lavoro di papà in Svizzera era associato a un gran numero di viaggi e in alcuni di essi mi portò con sé.
In questi viaggi, a quanto pare, sono stato infettato dalla dolce droga dell'autotravel. I paesaggi lungo le strade della Svizzera, ormai noti a molti, hanno la magia di cambiare rapidamente montagne e vallate, tunnel e ponti, curve inaspettate di piste tortuose.

Qui ci sono due casi che sono entrati nella memoria della loro allora (e ora!) Rarità sull'orlo dell'impossibilità.

1. Il nostro ambasciatore Chevrolet sorpassò, tagliando, una lunga macchina nera e si precipitò in avanti.
A papà non piaceva, la sua passione per lo sport costringeva a premere il pedale dell'acceleratore. Conosceva bene questa strada, Berna - Ginevra, e quindi iniziò con calma a raggiungere la strada deserta il "trasgressore" scomparso.
E quando il sorpasso era tutt'altro che immediato, ma riusciva ancora, a una velocità di oltre cento chilometri all'ora (a quel tempo non era abbastanza), entrambi abbiamo guardato fuori dalla finestra giusta, volendo trionfalmente tirarci su il naso, e ho visto una "Horch" nera guidare ... una vecchia, con i capelli grigi svolazzanti, di circa novant'anni, che puntava gentilmente la mano in un guanto di pizzo nero - lascia perdere.
Ora sulle strade d'Europa puoi incontrare una ragazza che guida facilmente e naturalmente un enorme camion di carburante (la pronipote di quella vecchia? O - come lei?).
Morale: le donne lì guidano - spesso e per molto tempo, sono fiduciose nella guida e non creano problemi sulla strada.

Come guidare un'auto all'estero? In auto all'estero 2

Fontana sul lago di Ginevra.

2. Il secondo caso riguarda le difficoltà delle strade di montagna in generale, e specialmente in inverno. Ma inizierò con il terzo caso, anche se dal periodo invernale, ma che è accaduto su una strada pianeggiante e abbastanza russo. Dal Khimki 1984.
Dicembre. Guido una macchina. In vista dell'ingorgo. Comincio a rallentare su asfalto pulito, apparentemente asciutto. Sento il "sibilo" delle ruote, senza segni di frenata della macchina: sotto le ruote c'è il ghiaccio più sottile e invisibile. A malapena, girando la ruota, premendo a intermittenza il pedale del freno, fermarsi. Il tappo si muove lentamente, circondando lo sciame di una folla di persone nella corsia di destra della strada. Vedo undici corpi che giacciono in disparte nei loro soprabiti, i loro volti sono coperti con lembi dell'esercito. A distanza, il camion ZIL rovesciato. Un soldato inesperto ha perso il controllo. Nel camion aperto c'erano ragazzi principianti.

E così poche parole sulla guida di un'auto in condizioni invernali.

La presenza di pneumatici invernali (è obbligatoria in inverno in molti paesi!) Dovrebbe essere integrata dall'uso di speciali tecniche di guida che aumentano la sicurezza del traffico:

- la giusta scelta della modalità velocità;
- movimenti dello sterzo fluidi, assenza di forti aumenti della velocità del motore e frenata improvvisa;
- in caso di dubbi sulla buona aderenza, controllare regolarmente in aree sicure, verificare l'affidabilità e la stabilità della frenata premendo delicatamente il pedale del freno; quando vi sono segni di blocco delle ruote (scorrimento senza rallentamento) e / o frenata irregolare, ridurre la velocità al minimo, fino a un arresto completo, in attesa di un cambiamento nella situazione della strada o per trasportare l'auto in un servizio di riparare il sistema frenante;
- con un improvviso brusco calo della temperatura dell'aria esterna, la comparsa di precipitazioni (in particolare "pioggia gelata"); se si sospetta che la temperatura del manto stradale sia molto più bassa della temperatura dell'aria (ad esempio, durante un riscaldamento improvviso dopo forti gelate, che porta inevitabilmente alla condensazione dell'umidità sulla strada e alla sua formazione di ghiaccio), è necessario monitorare attentamente le condizioni e l'aspetto del manto stradale: una sottile crosta di ghiaccio può apparire in pochi minuti, specialmente in siti soffiati, su ponti e cavalcavia; questa crosta si manifesta - con una brillantezza speciale nei raggi di luce riflessi, così come il fatto che il suo "fruscio" si sente al minimo tocco sul pedale del freno.

Ora, nel 1952. Abbiamo fatto un'escursione al villaggio di montagna di Kental in Svizzera. Per tutti i cittadini sovietici, questa escursione era quasi obbligatoria - prima della rivoluzione VI Lenin viveva e lavorava lì (un famoso viaggiatore che per qualche ragione non ci ha lasciato assolutamente nulla sul tema delle buone maniere).
Dietro la svolta successiva della serpentina, si aprì un'enorme gola, da cui soffiò un forte vento. Alla curva, nonostante la velocità di circa 5 km / h, l'autobus (come il russo PAZ), nonostante le catene su ruote (sempre in inverno nelle regioni montuose!), Scivolò sulla scogliera. Quando l'autista lo fermò, vidi dal finestrino il fondo della gola, profondo diverse centinaia di metri. La scogliera era quasi sotto il bordo della ruota. Tutti scesero dall'autobus, mantenendo a malapena l'equilibrio sulla fresca crosta di ghiaccio scivolosa in cima alla neve schiacciata. Dalle conversazioni degli adulti, divenne chiaro che il vento trasportava umidità dalla valle.
L'autista versò sabbia sotto le ruote, i passeggeri allontanarono l'autobus dalla scogliera e partimmo.
Dopo 4 ore, sulla via del ritorno, un vento più secco soffiava ghiaccio fresco, la strada divenne quasi sicura.

Come guidare un'auto all'estero? In auto all'estero 3

Monumento ad AVSuvorov e ai suoi associati nelle Alpi. Un pezzo di terra donato alla Russia dalla Confederazione Svizzera. Sul lato opposto della gola - Devil's Bridge.

Suggerimento: in qualsiasi viaggio invernale, prendi una borsa con 2-5 chilogrammi di sabbia grossolana (utile da versare in caso di difficoltà quando si inizia sul ghiaccio, specialmente su un pendio in salita).

POSTI CORRELATI

  • Come guidare un'auto nel ghiaccio - Guidare un'auto - Una varietà di consigli per gli automobilisti - Tutto per un'auto a San Pietroburgo

    Come guidare un'auto sul ghiaccio Esistono diverse regole per guidare un'auto in condizioni di ghiaccio, così come altri consigli utili, la cui attuazione ...

  • Guida fuoristrada - Guidare un'auto - Una varietà di consigli per gli automobilisti - Tutto per un'auto a San Pietroburgo

    Guida fuoristrada Tutti amano comunicare con la natura, ma incontrano sempre ostacoli sul loro cammino che non si possono superare senza una certa abilità. Se…

  • Con l'inizio del freddo, fai attenzione sulle strade! Guidare un'auto - Una varietà di consigli per gli automobilisti - Tutto per un'auto a San Pietroburgo

    Con l'inizio del freddo, fai attenzione sulle strade! A causa del tempo variabile di novembre, centinaia e migliaia di automobilisti ogni giorno diventano un ...

  • Come guidare un'auto all'estero? In auto all'estero 4

    Come guidare su una strada bagnata - Guidare un'auto - Una varietà di consigli per gli automobilisti - Tutto per un'auto a San Pietroburgo

    Come guidare su una strada bagnata Nei mesi estivi, una parte significativa della Russia ha forti piogge. I conducenti abbastanza spesso devono guidare su asfalto bagnato e ...

Chi Siamo Carscanners

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018 Carscanners. Tutti i diritti riservati.
errore

Godetevi questo blog? Si prega di diffondere la parola :)